Pulsantiera di navigazione Adriano StefaniPsicologo

Campi di applicazione della Psicologia

Generalmente si crede che la psicologia sia solo la disciplina che si occupa di curare il disagio mentale, ma non è così. La Psicologia si occupa di migliorare la qualità della vita dell'essere umano in molti e diversi campi.

Campi di applicazione della Psicologia
Tradizionalmente la psicologia viene suddivisa in psicologia teorica e psicologia applicata: la psicologia teorica cerca di spiegare il comportamento e il funzionamento psichico dell’uomo. La psicologia applicata utilizza le conoscenze sviluppate dalla psicologia teorica per cercare di migliorare la vita dell’uomo.
 
In realtà la divisione non è mai così netta. Io direi piuttosto che all’interno della psicologia esistono discipline maggiormente attente alla speculazione teorica e discipline interessate in maggior misura agli aspetti pratici. Tenuto conto di questo, è possibile dire che le discipline della psicologia applicata sono le seguenti: 
  • Psicologia clinica, che si occupa di alleviare la sofferenza psichica e di promuovere il benessere delle persone.
     
  • Psicologia del lavoro, che mira a potenziare il funzionamento delle organizzazioni lavorative – pubbliche o private – migliorando il luogo di lavoro, l’efficienza, la soddisfazione e il senso di benessere delle persone che lavorano al loro interno.
     
  • Psicologia dello sport, che si propone di incrementare le performance degli sportivi lavorando su diversi fattori, come ad esempio: la gestione dell’ansia, la motivazione, la preparazione mentale o le relazioni dello sportivo con i membri della propria squadra, con l'allenatore e con i parenti.
     
  • Psicologia di comunità, che punta a migliorare il benessere dei singoli e dell'intera comunità a cui essi appartengono. Gli Psicologi di comunità si focalizzano sul livello sociale dei problemi, come ad esempio: l'emarginazione, l’ingiustizia sociale, le difficoltà delle minoranze etniche o il disinteresse collettivo rispetto alle questioni sociali.
     
  • Psicologia forense. Lo Psicologo forense aiuta i magistrati e gli avvocati a comprendere gli aspetti psicologici dei casi giudiziari di cui si stanno occupando. Ad esempio fornisce il proprio parere sullo stato di salute mentale delle persone coinvolte nel processo giudiziario, sull'attendibilità dei testimoni o sulle conseguenze psicologiche delle decisioni prese dal giudice.
     
  • Psicologia dell’educazione, che tende a migliorare l'efficacia degli interventi educativi, specie in ambito scolastico, tenendo conto dei talenti degli studenti, o delle loro possibili disabilità. 

Stampa la pagina